martedì 30 maggio 2017

Capo e Natina, il libro.



 Quando Samantha Scala mi ha chiamato per illustrare i suoi racconti con le mie fotografie,  mi sono letta le storie della coppia protagonista del libro per poter isolare delle scene e tradurle in immagini, e l'ho fatto in un solo pomeriggio. 


Non riuscivo più a smettere e ad ogni novella immaginavo luoghi e visi con così tanto dettaglio che avevo l'impressione di averli conosciuti dal vivo. Le parole di Samantha erano così pulite e vere che  mi sembrava di sentire il calore del sole, il profumo della cucina, del soffritto, delle spezie e la tranquillità di quando ci si siede in un ambiente familiare.
I set sono quasi tutti montati alla Masseria "Casale della Contea" a Frigintini, in provincia di Modica.

Sfogliando il libro ora, mi sembra di aver vissuto un mese in quel paese, quando invece sono stata solo una settimana. Un lavoro intenso, a pieno ritmo, un lavoro di cervelli, mani, volontà e tanto tanto cuore.

Per ogni foto c'è un aneddoto da raccontare, per ogni set c'è stata ricerca e sentimento, per ogni racconto abbiamo trovato "attori" improvvisati e volontari felici di contribuire con mani e gesti.

Ho vissuto la Sicilia non come turista ma come persona informata e coinvolta nei fatti. Ho mangiato e bevuto la Sicilia, l'ho morsa, l'ho sgranocchiata, ho imparato a conoscerla con gli occhi di un "siculo".

Questo libro sarà in vendita presto nelle librerie e on line, ma siate consapevoli: non state comprando carta stampata, illustrata, scritta. 

State comprando gioia: quella di Sam quando ha visto il mio primissimo scatto alle sue brioches. State comprando le corse per fotografare con la luce, i muscoli di chi ha spostato i mobili perché "così voleva la fotografa", state comprando i bucatini alle sarde mangiati alle 9 di mattina  perché nun si jettanu ca é piccatu , gli arancini passati mille volte da nonna a nipote perché non ero mai contenta. State comprando il campanello suonato nelle case di Frigintini per trovare una mano da uomo che doveva impersonificare Capo o uno sguardo innamorato per quello di Elena.
E state acquistando anche tutti i caffè che mi hanno offerto ogni volta. 
Ogni santissima volta.
Comprate, con il libro, tutto l'amore per la Sicilia, i gesti lenti, il dialetto. 
I dolci.
I fritti. 
I dolci fritti (che se sono solo dolci, fa brutto).
Comprate un pezzo d'Isola, la tradizione, le cene con gli avanzi, il tavolo di marmo, le sedie impagliate, i cactus, il finocchietto selvatico e le nostre lacrime al momento dei saluti.


Grazie a Francesco, Giorgio, Stefania, Massimiliano, Matteo per avermi facilitato il lavoro. Grazie a chi sapeva, a chi ha fatto finta di non sapere e a chi ha saputo dopo, che stavo per dar alla luce in un parto condiviso, questo piccolo grande libro.
Grazie a Sam per aver insistito con me, per avermi inviato note vocali di 16 minuti per rassicurarmi in tutte le mie crisi artistiche. 
Grazie per essere passata con nonchalance da cliente a amica nel giro di un paio d'ore, grazie perché anche quando ti chiamavo Teresa mi rispondevi pacinziusa comu sulu na fimmina siciliana sapi esseri.



Qui, il backstage!



SHARE:

9 commenti

  1. Complimenti davvero di cuore a tutte e due! Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Da siciliana non mi resta che "cattari stu libru" 😉😀

    RispondiElimina
  3. Sei riuscita a farmi emozionare...non vedo l'ora di trovarlo in libreria!

    RispondiElimina
  4. Come al solito...great! Se poi pensi che mio marito è di Gela....stiamo sbavando sulle foto del backstage​...

    RispondiElimina
  5. Ma che incanto ^-^ on avrebbe potuto scegliere fotografa migliore!
    non vedo l'ora di vedere il libro e gustarmi ogni capolavoro.. ti immagino in sicilia e bere tutti i caffè e assaggiare ogni delizia prima e post foto ! complimentissimi

    RispondiElimina
  6. Sarebbe possibile leggere un estratto del libro?

    RispondiElimina
  7. Ho capito!... dovrò comprare questo libro 🤗😄

    RispondiElimina

  8. Your way of describing all in this article is actually pleasant, every one can easily be aware of it, Thanks a lot. apple itunes login

    RispondiElimina
  9. Hi. This post was extremely inspiring, especially since then. Apply visa to Turkey using your laptop, tablet, smartphone or desktop PC. The visa application process takes no more than ten minutes.

    RispondiElimina

APPREZZO consigli, critiche, opinioni, domande, nuove amicizie e semplici saluti.
Visto che non guadagno a commento, sarei molto più felice averne pochi e sinceri che tanti ma ad cazzum.

I commenti ANONIMI NON FIRMATI saranno cancellati.

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig