giovedì 26 novembre 2020

CORSI FOOD PHOTOGRAPHY IN TUTTA ITALIA








NUOVO APPUNTAMENTO CON I CORSI DAZZERO!



DAZZERO i corsi di food photography, tocca tutte le grandi città d'Italia: Milano, Genova, Torino, Trieste, Padova, Firenze, Bologna, Napoli, Taranto, Catania, Ragusa, Pescara, Palermo, Roma.

In ogni sessione, 12 persone sono pronte a sacrificare un week end per studiare, immergersi nell'arte della fotografia gastronomica e acquisire più  consapevolezza.
DAZZERO é il primo corso itinerante in Italia che ospita personaggi illustri nel campo del food: redattori, editori, food photographer professionisti e la grande occasione di lavorare con loro!
I corsi si svolgono in due giornate e sono organizzate in un parte teorica e una pratica di workshop.


Corso base

Il corso vi da’ la possibilità di cominciare da zero. 
La mattinata sarà dedicata alla teoria:

  • ·     scoprire come funziona la reflex
  • ·     conoscere e provare tutte le lenti adatte per la food photography
  • ·     provare personalmente l'attrezzatura ideale per un set (treppiedi, stativi, pannelli, diffusori...)
  • ·     studiare le impostazioni fondamentali di controllo dell’esposizione in termini di diaframma, tempo, ISO nella modalità manuale
  • ·     come controllare la luce, la messa a fuoco e la profondità di campo
  • ·     capire il bilanciamento del bianco, l'esposizione valutativa 
Il pomeriggio ogni allievo proverà la gestione della luce naturale, in base alla qualità di ogni punto cardinale, analizzando le differenze delle angolazioni, gli schemi di luce e i mood artistici. Metteremo in pratica la lezione tecnica, consigliandovi al meglio.



***

Corso food styling


Il corso propone lo studio del food styling non solo per immortalare il cibo ma anche per raccontare una storia, per stuzzicare emozioni che vanno al di là del piatto.  L'obiettivo è quello di migliorare le foto attraverso la composizione fotografica del set. 
La mattina impareremo:

  • ·     come nasce la fotografia per il cibo, storia dell'immagine del cibo, le categorie nella food photography
  • ·     trend artistici nella food photography
  • ·     differenza tra foto luminosa e total white, tra rustiche e dark mood
  • ·     importanza comunicativa del colore
  • ·     studio delle 6 regole armoniche 
  • ·     bilanciamento di linee, teoria della percezione e psicologia della forma
  • ·     come rendere accattivante una preparazione, trucchi e segreti del mestiere
  • ·     come lavorare nell'editoria
  • ·     errori da evitare
  • ·     inquadratura, taglio, angolazione
  • ·     come si svolge il lavoro in studio, gestione della fotografia nel cartaceo e nel mondo blogging.
Il pomeriggio l'allievo creerà un suo proprio set, in linea con il suo stile o le sue esigenze, imparerà l'uso di metodi professionali per il miglioramento delle forme e delle preparazioni e la gestione del flusso di lavoro.



***


MA NON FINISCE QUI!
  • Ad ogni corso avrai l'occasione di conoscere un ospite che potrà aiutarti a crescere: fotografi, redattori, editori, grafici e influencer saranno lieti di parlarti della loro storia, della loro esperienza e che spiegherà i passi da seguire per diventare un food photographer.
  • Il tuo lavoro sarà raccolto in un PDF che potrai sfogliare on line!
  • Potrai essere scelto come assistente negli studi fotografici!
E DOPO IL CORSO?
Dopo aver fatto il corso base e stile, quando ti sentirai pronto, quando le impostazioni della reflex non avranno piu segreti per te e quando le tue composizioni saranno armoniche, passerai allo step successivo, quello che ti permetterà di completare il ciclo intero della fotografia: lo sviluppo del negativo digitale.
DAZZERO organizza lezioni on line di sviluppo RAW su LIGHTROOM che potrai seguire e vedere tutte le volte che vuoi!

E POI?
Se vuoi, puoi approfittare anche dei corsi DAUNO!
 Si tratta di un corso avanzato fatto direttamente a casa tua, per imparare a gestire la luce delle proprie finestre, i propri spazi, imparare a organizzare il lavoro e tirar fuori il meglio anche da un ambiente che non è uno studio fotografico!

E POI?
Se sei arrivato fino qui, ti manca solo una cosa per essere un food photographer completo: un corso professionale di luci artificiali. Parleremo di tutti i tipi di luce da studio, continua, flash, parleremo di LED, modificatori e ti insegneremo come simulare la luce naturale partendo dal tuo mood fotografico preferito!







Dove e quando? 
I corsi Dazzero vengono svolti in tutta Italia, nelle più grandi città.   
Segui il profilo Instagram Monique D'Anna per poter essere aggiornato sugli eventi, oppure scrivimi una mail in privato.

Come sono strutturati? 
I corsi si svolgono in due giornate: il sabato con il corso "base" e la domenica con il corso "food styling".

Quanti iscritti saremo?
Le classi sono composte da massimo 12 persone, minimo 10.


Cosa devo portare?
Porta la tua reflex e l'obiettivo che usi per le tue foto di food. Se non hai ancora fotocamera ma intendi comprarla, sono disponibile per consigli: scrivimi!

Quanto mi costa?
Il corso intero delle due giornate (base e stile) più aggiornamenti sul gruppo FB, aiuti e consigli post-corso, costa 240 euro pagabili tramite bonifico e fatturabili.

Mi piace! Come posso iscrivermi?

L'unico modo per iscriverti è questo:
1- Contattami su FB  (Monique D'Anna) e scrivimi in chat privata il nome della città scelta
2- Ti risponderò e ti inserirò nel gruppo della classe
3- Leggi il post e scrivi "partecipo"
Verranno accettate solo le candidature che hanno seguito questo iter, non saranno ammessi quindi iscrizioni tramite mail, whatzapp o telefonate.




F.A.Q.
Corsi DAZZERO
Le risposte ai dubbi più comuni

Devo avere una reflex per partecipare?
Sì, il corso non è costruito sull’uso di cellulari/tablet/compatte ma solo reflex. Se poi hai anche il treppiede, è perfetto! 
Se hai in previsione di comprarne una prima del corso, contattami pure per qualche consiglio.
Posso comprare dei libri prima di venire al corso per non venire completamente a digiuno?
Naturalmente liberi dell’acquisto ma per quanto mi riguarda la risposta è che non è necessario:il corso si chiama DAZZERO non a caso quindi NO PANIC! !
Ogni volta che vedo le date in locandina e cerco di iscrivermi, trovo tutto già al completo!
Se il corso nella città che desiderate è già al completo, lasciatemi il vostro nominativo: sarete in cima alla lista per la data successiva!
Per necessità logistiche, svolgo i corsi solo nelle principali città italiane: monitorate costantemente le locandine per scegliere quella più vicina a casa vostra!
Ho già fatto un corso di fotografia/ ho già le basi della tecnica fotografica, posso venire solo al corso di styling?
Certo! Solo se sei un professionista, puoi saltare il corso base. Preferisco invece che non succeda il contrario: venire solo al corso base senza quello di stile, sarebbe come vedere un film a metà!
Vorrei fare un corso DAZZERO privato? Come si svolgono, quali sono i costi?
I corsi privati si svolgono a casa dell’allievo in modo che possa imparare utilizzando la sua luce, con i suoi spazi e i suoi propri props. Durano due giornate e sono identici ai corsi di gruppo con la differenza che sarà un vero e proprio full immersion personalizzato! 
Anche in questo caso, l'allievo verrà seguito passo passo per far si' che raggiunga la consapevolezza e la qualità desiderate.
Come corsi privati intensivi e personalizzati, vantano prezzi molto competitivi: le due giornate hanno un prezzo di 350 euro bloccati fino alla primavera del 2021, ai quali devi aggiungere i costi di alloggio e viaggio. Se i corsi vengono fissati in concomitanza con i corsi di gruppo nella tua città, non pagherai le spese di viaggio! 
Le soddisfazioni invece saranno senza prezzo!




Guarda il lavoro degli allievi DAZZERO sfogliando le pagine dei PDF
e i loro miglioramenti dal "PRIMA E DOPO" i corsi DAZZEROclicca qui qui!


SHARE:

lunedì 23 novembre 2020

Ciambelline alle spezie



150 g di miele, quello che preferite

50 g di zucchero di canna

180 g di latte

150 g di farina

7 g di lievito

15 g di mix di spezie finissime (coriandolo, anice stellato, cannella, chiodi di garofano, zenzero) 

60 g di burro

1 uovo




Preriscaldare il forno a 180°.


In una casseruola a fuoco medio, mescolate il miele, lo zucchero di canna e il latte fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Togliete dal fuoco e mettere da parte.

Unite la farina, il lievito, il mix di spezie e il burro freddo e lavoratelo brevemente con le mani fino a quando il composto non assomiglia a briciole grossolane.

Unite l'uovo nel latte raffreddato  e aggiungete il tutto alla miscela di farina. Frulla  a ottenere un composto omogeneo. Versatelo negli stampini in silicone e infornate per 15-17 minuti. Sformate e fateli rotolare in un mix di zucchero e spezie prima che si raffreddino.



SHARE:

giovedì 19 novembre 2020

Biscotti spirale


120 g de burro
80 g de zucchero a velo
1 uovo
40 g di farina di mandorle
200 g di farina
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
10 g di cacao


Battete il burro freddo tagliato a piccoli pezzi con lo zucchero  a velo. Aggiungete la vaniglia e l’uovo che avete precedentemente battuto con una forchetta. Unite anche la farina di mandorle. Dividete l’impasto in due. In uno aggiungete 100 g di farina e nell’altro i restanti 100 g di farina con i 10 g di cacao.

formate una palla, avvolgete con pellicola e lasciate in frigo mezz’ora. Preriscaldate il forno a 180°.

riprendete le frolle e formate delle palline di 4 g l’una. 

Mettetele accanto a forma di fiore, alternando i colori, premete leggermente i bordi per compattarle, posarle sul palmo della mano e fatele rollare per qualche 5-6 secondi per formare i biscotti a spirale.

Sistemate nella teglia e infornate per 15 minuti.

Lasciate raffreddare e servite.

SHARE:

mercoledì 18 novembre 2020

Plumcake brownies


 

Per il brownies
140 g di cioccolato al 64%
50 g di burro
50 g di zucchero di canna
1 uovo
35 g di farina
30-40 g di latte
Per il plumcake
120 g di burro
100 g di zucchero
2 uova
120 g di farina
2 g di lievito pr dolci
50 g di latte
1 cucchiaino di vaniglia in essenza


Preparate il brownies:

Sciogliete il cioccolato tagliato a pezzetti con il burro a bagnomaria. Fuori dal fuoco, aggiungete lo zucchero di canna e poi l’uovo a temperatura ambiente. Aggiungete il latte e versate nella forma da plumcake 10x20 cm coperta da carta forno. 

Infornate a 180° per 15-20 minuti al massimo.

Nel frattempo, preparate il plumcake: frullate lo zucchero con il burro ammorbidito. Battete le uova a temperatura ambiente con una forchetta e versarle a filo sul burro. Aggiungete infine la farina con il lievito e poi il latte e la vaniglia.

Il composto deve risultare liscio. Mettete in frigo e aspettate fino a che il brownies non sia pronto. Appena è cotto, frullate 30 secondi la parte bianca e versatela sul brownies ancora bollente, livellate e infornate per 30-40 minuti. Si dovrà formare la cupola classica del plumcake e dorarsi. Fate raffreddare e servite.


SHARE:

lunedì 16 novembre 2020

Basboussa

 



 Questo è un dolce originario della pasticceria orientale, preparato spesso durante il periodo ramadan.

Tortiera quadrata 22 x22cm

250 g di semola macinata fine
100 g di farina di mandorle
125 g di yogurt al naturale
125 ml di latte
100 g di burro fuso
70 g di zucchero
1 uovo
1 cucchiaino raso di lievito per dolci

Per lo sciroppo
250 g di zucchero
350 g di acqua
il succo di 1/2 limone
10 g di burro




Preparate lo sciroppo

In una casseruola, unite lo zucchero, l'acqua il limone e lo zucchero. Dal momento dell'ebollizione, proseguite per 15 minuti o fino a che di sarà addensato un po', fuori dal fuoco unite il burro, mescolate e tenete da parte.

Preparate la basboussa

In una ciotola mescolate la farina di mandorle, la semola, lo zucchero e il lievito. Aggiungete il burro fuso e mescolate bene. Unite anche il lo yogurt, il latte e l'uovo.

Imburrate bene la teglia, versate il composto e battete il fondo per eliminare le bolle d'aria e livellarlo.

Lasciate in frigo per un'ora, tagliate in cubetti, mettete una mandorla sul ogni quadrato premendola un po' e infornate a 180° per 30-40 minuti o fino a doratura. 
Versate a poco a poco lo sciroppo freddo mentre la torta è ancora calda. Lasciate in frigo a raffreddare e servire poi a temperatura ambiente. 



SHARE:

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig