lunedì 14 maggio 2018

domenica 13 maggio 2018

DAZZERO, corsi food photography in italia


La stagione primaverile dei corsi DAZZERO è appena terminata, mi fermerò  nei mesi estivi per poi riprendere come sempre a Settembre.
Quest'anno abbiamo festeggiato il 200esimo corso e ancora non mi sembra vero di averne fatti così tanti!
DAZZERO corsi food photography, tocca tutte le grandi città d'Italia: Milano, Genova, Torino, Trieste, Padova, Firenze, Bologna, Napoli, Taranto, Catania, Ragusa, Pescara, Palermo. 
In ogni sessione, 12 persone sono pronte a sacrificare un week end per studiare, immergersi nell'arte della fotografia gastronomica e acquisire più  consapevolezza.
DAZZERO é il primo corso itinerante in Italia che ospita personaggi illustri nel campo del food: redattori, editori, food photographer professionisti e la grande occasione di lavorare con loro!
I corsi si svolgono in due giornate e sono organizzate in un parte teorica e una pratica di workshop.
Il corso ti dà la possibilità di cominciare da zero, scoprire come funziona la reflex, le impostazioni fondamentali di controllo dell’ esposizione in termini di diaframma-tempo-ISO in modalità manuale. Come controllare luce, la messa a fuoco, profondità di campo, bilanciamento del bianco e nozioni sulla gestione degli spazi e dell’attrezzatura. La mattinata è dedicata alla teoria e alla tecnica, mentre il pomeriggio metteremo in pratica quanto esposto, consigliandovi al meglio.


Nella seconda giornata il corso propone lo studio del food styling non solo per immortalare il cibo ma anche per raccontare una storia, per stuzzicare emozioni che vanno al di là del piatto. L'obiettivo è quello di migliorare le foto attraverso la composizione fotografica del set, quindi con lo studio delle regole armoniche, bilanciamento di linee e colori, come rendere accattivante una preparazione, trucchi e segreti del mestiere. E' appositamente fatto per persone che non hanno studio fotografico, ombrellini e faretti ma una semplice cucina. 

***



Dove e quando? 
I corsi Dazzero vengono tenuti in tutta Italia, nelle più grandi città.
Segui la pagina su FB (Moni Qu Photography) per poter essere aggiornato sugli eventi, oppure scrivimi in privato.

SHARE:

giovedì 10 maggio 2018

Corsi food photography Italia


La fotografia del cibo nasce per necessità di comunicazione visiva.
Una bella foto accanto ad una ricetta attira l’attenzione, rende giustizia alle parole e suscita piacevoli sensazioni gustative.
Tramite lo studio di colori, linee armoniche e regole di composizione, una pietanza può diventare superbamente gustosa rispecchiando la sensibilità di chi la fotografa.
Nel mondo della fotografia del cibo due figure lavorano sempre in coppia esovente sono la stessa persona. Sono il food photographer ed il food stylist: ruoli che richiedono competenza ed abilità.
Con la nascita del food blogging nasce, per chiunque prepari ed assaggi ricette per poi condividerle sul web, l’esigenza di avvicinarsi a queste figure professionali per rendere le proprie creazioni più accattivanti. Oltre al background di competenze, le differenze tra un food fotographer professionista ed un food blogger sono sostanziali: l'attrezzatura tecnica ed il tempo a disposizione.
Ed è qui che entra in scena Dazzero.



I corsi DAZZERO sono rivolti a neofiti e non: sono strutturati per accogliere chiunque desideri avvicinarsi alla food photography per la prima volta o a chi necessita affinare la propria preparazione fotografica e creativa.
I corsi sono finalizzati ad un apprendimento o miglioramento della tecnica e della composizione armonica nella fotografia di cibo, con lezioni teoriche e pratiche ed un supporto anche post-corso.
Più di 100 allievi da tutta Italia nel 2016 hanno partecipato ai corsi di foodphotography DAZZERO, sviluppando una visione più consapevole e portando con sé risultati eccellenti.

I corsi DAZZERO sono attualmente gli unici corsi itineranti in Italia e si svolgono nella vostra città in due giornate:

Corso base

Il corso ti da’ la possibilità di cominciare da zero, scoprire come funziona la reflex, le impostazioni fondamentali di controllo dell’ esposizione in termini di diaframma-tempo-ISO nelle varie modalita’P, A, S e M, come controllare luce, messa a fuoco, profondità di campo, bilanciamento del bianco e nozioni sulla gestione, degli spazi e dell’attrezzatura. La mattinata sarà dedicata alla teoria e alla tecnica, mentre il pomeriggio metteremo in pratica quanto esposto, consigliandovi al meglio.


***



Corso food styling


Il corso propone lo studio del food styling non solo per immortalare il cibo ma anche per raccontare una storia, per stuzzicare emozioni che vanno al di là del piatto. L'obiettivo è quello di migliorare le foto attraverso la composizione fotografica del set, quindi con lo studio delle regole armoniche, bilanciamento di linee e colori, come rendere accattivante una preparazione, trucchi e segreti del mestiere. E' appositamente fatto per persone che non hanno studio fotografico, ombrellini e faretti ma una semplice cucina. 
La mattina sarà dedicata alla teoria e il pomeriggio faremo molta pratica con diversi tipologie di set.

***


Dove e quando? 
I corsi Dazzero vengono svolti in tutta Italia, nelle più grandi città.
Segui la pagina su FB (Moni Qu Photography) per poter essere aggiornato sugli eventi, oppure scrivimi in privato.

Come sono strutturati? 
I corsi si svolgono in due giornate: il sabato con il "food base" e la domenica con lo "food styling".

Quanti iscritti saremo? Le classi sono composte da massimo 13 persone.

Cosa devo portare? Porta la tua reflex e l'obiettivo che usi per le tue foto di food. Se non hai ancora fotocamera ma intendi comprarla, sono disponibile per consigli: scrivimi!

Quanto mi costa? Il corso intero delle due giornate (base e stile) più aggiornamenti sul gruppo FB, aiuti e consigli post-corso, costa 200 euro pagabili tramite bonifico (


Perché dovrei venire al tuo corso? Perché faccio il mio lavoro con passione, cuore e sentimento. Perché ti seguiro' post-corso per raggiungere i tuoi obiettivi, perché mi trovi sempre disponibile a consigliarti per il meglio e a migliorarti.

Per iscriverti, invia una mail a

monique.donnet@hotmail.com






DAZZERO

propone dei corsi avanzati indirizzati a chi ha già frequentato i due corsi precedenti e ha nozioni base di tecnica e composizione.





Corsi avanzati




Corso di gestione libreria immagini e sviluppo del RAW il negativo digitale con esempi e applicazioni in Lightroom.
Una buona tecnica fotografica è la base per scattare belle immagini, ma con l’avvento della fotografia digitale, dove lo sviluppo del RAW ha sostituito lo sviluppo del negativo, è fondamentale saper padroneggiare gli strumenti di sviluppo ed elaborazione dei propri “negativi digitali”.
Ugualmente importante è l’organizzazione e la gestione della grande quantità di immagini che produciamo sia in fase di importazione, selezione e ricerca. Questo ci permette di trascorrere più tempo nello sviluppo o con la fotocamera e quindi di essere più creativi.

Per questo il corso si focalizza sull’utilizzo del programma più diffuso e usato: Lightroom, nei corrispondenti due moduli chiamati Libreria e Sviluppo.
Ma lo scopo del corso rimane quello di dare un metodo di organizzazione delle proprie immagini e un flusso di sviluppo dei file RAW in generale, per permettere a chiunque di poter sviluppare in modo creativo le proprie immagini con qualunque strumento di sviluppo simile come anche i software resi disponibili da Nikon o Canon con le proprie fotocamere.
Chi vorrà potrà portare dei propri file RAW che saranno sviluppati durante la lezione.

***

Dove e quando? 
I corsi Dazzero vengono svolti in tutta Italia, nelle più grandi città.
Segui la pagina su FB -Moni Qu Photography- per poter essere aggiornato sugli eventi, oppure scrivimi in privato.

Come sono strutturati? 
I corsi si svolgono in due giornate.

Quanti iscritti saremo? Le classi sono composte da massimo 12 persone.

Cosa devo portare? la tua reflex o la carta SD e il notebook con LR installato.

Quanto mi costa? Il corso intero delle due giornate più aggiornamenti sul gruppo FB, aiuti e consigli post-corso, costa 200 euro fatturabili, pagabili tramite bonifico.

Per iscriverti, invia una mail a
monique.donnet@hotmail.com

SHARE:

sabato 3 febbraio 2018

vegan pecan tarte


Ecco una delle tante "senza", non che sia dietetica eh, la cioccolata è sempre là, bella presente. Ma già il fatto, almeno per me, che non ci sia burro, latte e latticini, mi permette di stare in pace con i diavoli della mia mente (mangia dolce, mangia dolce, mangia dolce) e non star male:-)
Ecco la ricetta:



Tortiera 22 cm
24 biscotti vegan (al cioccolato ma anche normali vanno bene)
80 g burro vegetale
300 g cioccolato fondente
250 latte di cocco
170 g noci pecan


Ridurre in polvere i biscotti e unirli al cioccolato fuso. Spennellare la tortiera di burro e schiaccirci i biscotti per creare la crosta. Lasciare in frigo un paio di ore. tagliare il cioccolato a piccoli pezzi e mettetelo in una ciotola. Scaldare il latte di cocco senza farlo arrivare ad ebollizione e versarlo sul cioccolato, coprendolo interamente. Aspettare un paio di minuti e mescolare con una frustino fino a renderlo omogeneo. Spezzettare qualche noce peccai, unirla alla cioccolata, versare nella crosta di biscotti e lasciare in frigo circa mezz'ora o fino a quando la crema non si sarà rassodata un po'. decorare con le noci e lasciare in frigo una notte per far rassodare completamente.

SHARE:

lunedì 29 gennaio 2018

Rovesciata ai mandarini





C'è un momento nell'inverno, nel quale inizio a scalpitare e aver davvero tanto bisogno di colore.
mi è venuta in mente una torta con mandarino e una piccola ricerca su internet mi ha portato qui 

Ecco quindi la ricetta di questa buonissima, morbida e profumata rovesciata ai mandarini!

Tortiera 23 cm

250 g farina
160 g zucchero
100 g burro
100 yogurt alla vaniglia
50 ml succo di mandarini
3 uova
1/2 bustina di lievito per dolci

Per i mandarini caramellati
5/6 mandarini
150 g acqua
150 g zucchero


Lavare, asciugare i mandarini e tagliarli a rondelle. in una padella ampia, mettere lo zucchero con l'acqua e dal momento in cui inizia a sobbollire, aggiungere i mandarini e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti. lo zucchero si deve brunire e il liquido si deve restringere. Lasciare raffreddare.

Preriscaldare il forno  160°. sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare. Montare le uova con lo zucchero per 5 minuti, aggiungere la farina con il lievito setacciati, lo yogurt e il succo. Mescolare bene e aggiungere anche il burro.  Foderare il fondo della tortiera e i bordi con delle strisce di carta forno. Disporre i mandarini nel fondo, cercando di farne entrare più possibile: in questo modo la torta risulterà più bella. unire anche il liquido caramellato. Aggiungere l'impasto, battere la teglia per togliere l'aria eventuale e infornare fino a cottura (prova stecchino). Lasciare raffreddare completamente, sformare e capovolgere.





SHARE:

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig