martedì 30 maggio 2017

Capo e Natina, il libro.



 Quando Samantha Scala mi ha chiamato per illustrare i suoi racconti con le mie fotografie,  mi sono letta le storie della coppia protagonista del libro per poter isolare delle scene e tradurle in immagini, e l'ho fatto in un solo pomeriggio. 


Non riuscivo più a smettere e ad ogni novella immaginavo luoghi e visi con così tanto dettaglio che avevo l'impressione di averli conosciuti dal vivo. Le parole di Samantha erano così pulite e vere che  mi sembrava di sentire il calore del sole, il profumo della cucina, del soffritto, delle spezie e la tranquillità di quando ci si siede in un ambiente familiare.
I set sono quasi tutti montati alla Masseria "Casale della Contea" a Frigintini, in provincia di Modica.

Sfogliando il libro ora, mi sembra di aver vissuto un mese in quel paese, quando invece sono stata solo una settimana. Un lavoro intenso, a pieno ritmo, un lavoro di cervelli, mani, volontà e tanto tanto cuore.

Per ogni foto c'è un aneddoto da raccontare, per ogni set c'è stata ricerca e sentimento, per ogni racconto abbiamo trovato "attori" improvvisati e volontari felici di contribuire con mani e gesti.

Ho vissuto la Sicilia non come turista ma come persona informata e coinvolta nei fatti. Ho mangiato e bevuto la Sicilia, l'ho morsa, l'ho sgranocchiata, ho imparato a conoscerla con gli occhi di un "siculo".

Questo libro sarà in vendita presto nelle librerie e on line, ma siate consapevoli: non state comprando carta stampata, illustrata, scritta. 

State comprando gioia: quella di Sam quando ha visto il mio primissimo scatto alle sue brioches. State comprando le corse per fotografare con la luce, i muscoli di chi ha spostato i mobili perché "così voleva la fotografa", state comprando i bucatini alle sarde mangiati alle 9 di mattina  perché nun si jettanu ca é piccatu , gli arancini passati mille volte da nonna a nipote perché non ero mai contenta. State comprando il campanello suonato nelle case di Frigintini per trovare una mano da uomo che doveva impersonificare Capo o uno sguardo innamorato per quello di Elena.
E state acquistando anche tutti i caffè che mi hanno offerto ogni volta. 
Ogni santissima volta.
Comprate, con il libro, tutto l'amore per la Sicilia, i gesti lenti, il dialetto. 
I dolci.
I fritti. 
I dolci fritti (che se sono solo dolci, fa brutto).
Comprate un pezzo d'Isola, la tradizione, le cene con gli avanzi, il tavolo di marmo, le sedie impagliate, i cactus, il finocchietto selvatico e le nostre lacrime al momento dei saluti.


Grazie a Francesco, Giorgio, Stefania, Massimiliano, Matteo per avermi facilitato il lavoro. Grazie a chi sapeva, a chi ha fatto finta di non sapere e a chi ha saputo dopo, che stavo per dar alla luce in un parto condiviso, questo piccolo grande libro.
Grazie a Sam per aver insistito con me, per avermi inviato note vocali di 16 minuti per rassicurarmi in tutte le mie crisi artistiche. 
Grazie per essere passata con nonchalance da cliente a amica nel giro di un paio d'ore, grazie perché anche quando ti chiamavo Teresa mi rispondevi pacinziusa comu sulu na fimmina siciliana sapi esseri.



Qui, il backstage!



SHARE:

6 commenti

  1. Complimenti davvero di cuore a tutte e due! Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Da siciliana non mi resta che "cattari stu libru" 😉😀

    RispondiElimina
  3. Sei riuscita a farmi emozionare...non vedo l'ora di trovarlo in libreria!

    RispondiElimina
  4. Come al solito...great! Se poi pensi che mio marito è di Gela....stiamo sbavando sulle foto del backstage​...

    RispondiElimina
  5. Ma che incanto ^-^ on avrebbe potuto scegliere fotografa migliore!
    non vedo l'ora di vedere il libro e gustarmi ogni capolavoro.. ti immagino in sicilia e bere tutti i caffè e assaggiare ogni delizia prima e post foto ! complimentissimi

    RispondiElimina
  6. Sarebbe possibile leggere un estratto del libro?

    RispondiElimina

APPREZZO consigli, critiche, opinioni, domande, nuove amicizie e semplici saluti.
Visto che non guadagno a commento, sarei molto più felice averne pochi e sinceri che tanti ma ad cazzum.

I commenti ANONIMI NON FIRMATI saranno cancellati.

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig