martedì 23 agosto 2016

Ghiaccioli al mango


Non vedevo l'ora.
Il giudizio divino  è arrivato anche per me. Si è fatto aspettare ma finalmente I Testimoni di Geova hanno bussato alla mia porta.
E l'hanno fatto in un giorno in cui non avevo una cippa da fare.
Erano in due, anni 80.
E con "anni 80" non mi riferisco all'età anagrafica ma a quella della moda nel loro armadio.
Intanto non ho capito perché viaggiano sempre in coppia. Quello della Folletto, poveraccio, fa tutto da solo...
I testimoni di Geova sono stra-abituati a porte sbattute e a credenti di altre religioni che non hanno nessuna intenzione la domenica di cambiare dottrina.
Ma non sono abituati alla signorina No e quel giorno la signorina No, atea di professione e eretica nella vita precedente, era in pre-ciclo con il mal di testa.
Quale giorno migliore?
-"Buongiorno, siamo venuti a parlarle del manoscritto più letto e tradotto al mondo!"
-" Il catalogo Ikea?"
Si guardano.
-"Ehm, no...la Bibbia!!
-"Ahh, entrate, sedete! Birretta?
Si guardano, declinano l'invito scuotendo la testa.
-"Nella bibbia è spiegato il significato delle nostre esistenze, perché siamo qui e dove andremo dopo."
-"Io dopo non posso, devo far cena, c'ho le cozze al guazzetto."
Si guardano.
-"Noo, dove andremo "dopo"! Dopo la vita, dopo la morte!!"
-"Ahhh!!Scusi! -pacca sulla spalla - credevo s'andasse a prendere una pizza e fosse già tutto previsto nella Bibbia! Continui continui..."
-"Lei crede all'aldilà, ad un paradiso, no...?"
-"Al paradiso? Oh icchellè? La Divina Commedia? Nono, io credo che muoio e basta, divento polvere, terra, concime."
Si guardano.
-"Ma per lei, si nasce e si muore e non si fa domande su cosa faremo dopo?"
-"Dopo devo far cena, c'ho le cozze! Ahahahah. Era una battuta dai!" Seconda pacca sulla spalla.
-"E lei a cosa crede?"
-"A quello che vedo, a mio figlio ad esempio, all'amore per lui, al fatto che una madre farebbe tutto per il proprio figlio, no?"
-"Si, si, si", rispondono come i cagnolini con la testa basculante che si attaccano al parabrezza delle auto.
-"E che una madre ama il figlio oltre alle sue decisioni, oltre alle sue scelte, no?"
-"Sisisi"
-"E perché allora se vostro figlio decide di dissociarsi,  lo ripudiate e chiudete ogni legame naturale? E' giusto dare più valore a un  immateriale, fantasmagorico, incorporeo Geova che a un figlio, sangue del proprio sangue? "
Si guardano.
Mi spiegano che se i parenti di dissociano, loro non ripudiano il legame di sangue ma devono allontanarli per concentrarsi a servire Geova, per essere forti spiritualmente.
-"Ahh, certo. Ma vi capisco, davvero. Io farei la stessa cosa: se mio figlio mi dicesse che da ateo diventa testimone di Geova, gli stacco le braccia e ci gioco a Shangay. Gradite un vinello per caso?"
Si guardano.
-"Ma noi non abbiamo mai detto questo, sono parole riportate male"
-"Si infatti pur di non accettare trasfusioni, lo fate morire al vostro associato. Ma è un paese libero e democratico, ognuno la pensa come vuole e poi a voi che ve frega, manco andate a votare, no?
-"Ma figlia mia - mi dice toccandomi il braccio - non può  essere così cinica, lei sta rischiando! Come fa a non avere un credo, a non sperare, a non temere per il suo futuro..."dopo"..."
-"A Signo', non ce semo capite: IO DOPO CENO. C'ho le cozze. Ah proposito, forse vi va un ghiacciolo al mango homemade? Io fossi in voi accetterei, la fine è vicina, potrebbe essere il vostro ultimo dessert".
Si guardano per l'ultima volta.


Per 7/8 ghiaccioli

2 manghi maturi
180 g yogurt alla vaniglia
1 o 2 cucchiaini di limone

Mondate i manghi, estraetene la polpa e frullatela con il succo del limone e lo yogurt. Versare nelle forme scelte e far congelare.
Consumare prima della fine del mondo.



SHARE:

22 commenti

  1. I tuoi post sono sempre fantastici!!! La prossima volta che busseranno alla mia porta li farò parlare con te...e poi i ghiaccioli al mango sono semplice e belli freschi!!!

    RispondiElimina
  2. Ficaram lindos e com um fruto que eu adoro.

    RispondiElimina
  3. Sei troppo forte..vorrei avere il coraggio di fare la stessa cosa.
    Ti rubo un ghiacciolo-lassi e ti auguro una felice fine, ops giornata ^_*

    RispondiElimina
  4. Adorabile lettura con tazza di tè a mezz'aria. Un po' di sarcasmo mattutino è quel che mi ci vuole per partire col piede giusto. Grazie e buona giornata!
    V.
    P.s. Mi ricorda una pièce che si è svolta anni fa davanti al mio cancello ed è stata prontamente trascritta negli annali di famiglia.

    RispondiElimina
  5. muoio, letteralmente...ma dal ridere!
    Passami un ghiacciolo, và....
    Bacio stella

    RispondiElimina
  6. Vorrei avere anche solo un centesimo della tua ironia e prontezza nel rispondere. Mi servirebbe tantissimo nella vita. I ghiaccioli sono bellissimi e penso super buoni. ciao.

    RispondiElimina
  7. L'ho letto ad alta voce al marito e lui ha detto "Ma chi l'ha scritto, Monique?"... Stiamo ancora ridendo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che si dice "uno stile riconoscibile"!!:-)

      Elimina
  8. Caspita! Ma allora hanno un copione da recitare... Sono esattamente le cose che sentivo quando bussavano alla porta dei miei genitori e loro gli aprivano. Io no! Non avendo più il ciclo non vorrei rischiare di essere troppo educata.
    Grazie per questo simpatico racconto e buona giornata, Lorena

    RispondiElimina
  9. ma alla fine un ghiacciolino non l'hanno accettato? spero di si per loro, visto che la fine è vicina bisogna sapersela godere!

    RispondiElimina
  10. Tu sei tutta matta ed è per questo che ti lovvo!!!! 😂😂 io ho un'amica che era testimone di Geova, poi si è separata perché il marito le metteva le corna (cosa vietatisssssima) e comunque sarebbe pure vietatello sapararsi mi pare, comunque già e' stata messa un po' da parte ma poi lei ha scoperto "la vita" ed è uscita con la sicurezza un giorno di "riprendere quel cammino" seh seh.. Una volta assaporata la libertà col piffero!! Beh comunque che fighi i tuoi ghiaccioli 😍!!!!

    RispondiElimina
  11. E' una vita che sogno di farlo e non trovo il coraggio, guardare quelle facce convinte anche se in un credo assurdo mi da comunque fiducia nell'uomo, nel suo riuscire a credere, il fatto che io non ci riesca non vuol dire che voglia che tutti non ci credano. Mi spiacerebbe vedere solo occhi spenti nella disperazione, qualche pupilla accesa dal divino credo fa sperare anche me.... Però non ti nascondo che quando scassano le palle suonando alle tre del pomeriggio di domenica, nell'unica mezz'ora in cui mi butto un po' a letto, la tentazione di accoglierli è davvero forte... Bellissimi ghiaccioli.

    RispondiElimina
  12. ahahahahahahaah ahahahaahahah ma davvero hai avuto "core" a digli tutto così in faccia?? ahahahaah Io non sono atea.. ma i testimoni di Geova.. proprio no..no..no!!!!! Buonissimi i ghiaccioli invece.. adoro il mango!! :-*

    RispondiElimina
  13. Ciao. Il post mi sembra poco appropriato. Entrare in blog di cucina per leggere la ricetta dei deliziosi ghiaccioli e doversi subire una storiella sui Testimoni di Geova. Questa storiella poteva essere inserita in un altro contesto, non come introduzione a una ricetta. Il titolo dell'articolo è Ghiaccioli al mango, ma alla ricetta sono state dedicate solo due righe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Pat, nel mio blog ogni post ironico è inappropriato alla ricetta, perché quando ho voglia di raccontare qualcosa, preferisco farlo a casa mia (nel mio blog) che altrove. Ho fatto anche un post sul "mensile delle donne" dove credo per i tuoi gusti abbia superato i limiti. In ogni caso non sono una food blogger ma fotografo e scrivo. Per quanto riguarda le due righe della ricetta, mi spiace, ma più prolissa non sono riuscita ad essere, grazie per la tua opinione.

      Elimina
  14. Fantastica, hai dato forma ad una mia fantasia!!!Ancora rido...

    RispondiElimina
  15. Se non ricordo male questi discorsi li abbiamo fatti anche noi e sempre se non ricordo male anche noi l'abbiamo risolta mangiando. Detto ciò, se stasera alle 20 non chiami non so per il mondo come va ma la tua fine è vicina!

    RispondiElimina
  16. Io-ti-adoro!Ti adoravo anche prima...ma questo post per quanto mi riguarda è da incorniciare e non per i ghiaccioli o sicuramente non solo per quelli. Ironica, cinica e meravigliosamente atea! Un saluto affettuoso da una grande fan!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di' la verità, non hai mai incontrato un'eretica simpatica come me..! bacio!

      Elimina

APPREZZO consigli, critiche, opinioni, domande, nuove amicizie e semplici saluti.
Visto che non guadagno a commento, sarei molto più felice averne pochi e sinceri che tanti ma ad cazzum.

I commenti ANONIMI NON FIRMATI saranno cancellati.

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig