martedì 24 febbraio 2015

Confettura banana e rum e...il virus africano


Tre considerazioni in un post.

Se siete nati negli anni '70, anche voi, son sicura, avete tolto le estremità della banana per non rimanere immobilizzati dal virus africano che si annidava sulle punte. 
Intorno a questi anni, si sparse la voce che mangiare la banana per intero, poteva essere pericoloso. Si parlava di batteri nocivi accumulati, uova di insetti e germi alieni che ti paralizzano il sistema nervoso. Io avevo una decina di anni e, neanche a dirlo, questa notizia mi colpì molto. Così tanto che non ho mai più mangiato le punte alle banane. Quando oggi mi capita di vedere qualcuno che la sbuccia e il primo morso è spassionatamente dedicato ai primi 3 cm di punta, ho un sussulto al cuore. Per qualche secondo lo guardo in faccia per assicurarmi che la sua espressione non abbia una paresi.
Sembra che sia una mezza bufala o comunque una notizia partita con un fondo di verità e poi romanzata dal passa parola.
Oggi, con internet, se dicono che Albano è stato rapito, in poco tempo si viene a sapere se è una bufala o no. All'epoca invece c'era il pericolo che potesse trasformarsi e espandersi a livelli mondiali.

Proprio perché oggi è facile informarsi con un click, che non capisco come in tanti si ostinino a chiamare marmellata ogni cosa fatta con frutta e zucchero.
Io stessa, molto prima di aprire il blog, semplicemente ho cliccato su google "differenza tra marmellata e confettura" e non è un concetto difficile: la marmellata per una direttiva comunitaria dell'Unione Europea è solo ed esclusivamente di agrumi.
La confettura riguarda tutte le altre preparazioni: confettura di cachi, di fichi, di banane, di muschio dell'Amazzonia.
Dài, non è difficile.
Marmellata di arance, confettura di pomodori.
Marmellata di bergamotto, confettura di zucca.
Marmellata di pompelmo, confettura di melone.
Right?

Ultima considerazione: sono più una donna orientale che esotica ma la banana mi piace tanto. A parte il fatto che sia ricca di potassio, nelle preparazioni rende tutto più morbido e profumato. Muffins alla banana, pancakes alla banana, torte alla banana e da oggi, anche la confettura alla banana.
Togliete le punte però, che vi si paralizzano gli ospiti.





Per un vasetto

250 g banane sbucciate (circa 2)
125 g zucchero


10 g succo di limone (circa mezzo, piccolo)

30 g acqua

1 cucchiaino di rum



Tagliate le banane a pezzetti e schiacciatele. Versateci sopra il succo di limone e mescolare. In una casseruola per le confetture, unire lo zucchero, l'acqua e le banane. Portare ad ebollizione e abbassare il fuoco. Cuocere per circa 15 minuti, girando continuamente. Controllate lo stato della confettura versandone un cucchiaio su un piattino e inclinandolo: se la confettura scende veloce, continuate la cottura, se scende lentamente, allontanatela dal fuoco: è pronta! Se rimanesse ferma, è da buttare!

Fuori dal fuoco, aggiungere il rum, far raffreddare qualche minuto e versatela in un vasetto sterilizzato. Chiudere con il tappo, rovesciare il vasetto e attendere il raffreddamento completo. Conservare in frigo.

SHARE:

20 commenti

  1. rigorosamente niente punte anche per me.
    anni 50

    RispondiElimina
  2. Io credo che si continui a chiamare tutto marmellata per ragioni culturali.Io ne sono un esempio, conosco la differenza ma continuo a chiamare tutto marmellata solo perchè non ci faccio caso mentre parlo. Quando ero piccola aiutavo mia nonna a fare le confetture - che lei chiamava tutte senza distinzione marmellata - quindi per me sono rimaste marmellate. Il rum deve stare benissimo con il dolce della banana. In frigo quanto si conserva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele, se son chiuse sigillate un bel po' di mesi. Se apri il vasetto, 1 settimana direi. Ho fatto un vasetto piccolo proprio per questo. bacissimi!

      Elimina
  3. Tre considerazioni sul tuo post:
    - hai personalita da vendere: una sola immagine, perfetta, esaustiva, lo scatto vincente.
    - un accostamento cromatico poi magnifico
    - e un accostamento di sapori riuscitissimo...
    Màdame

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul'accostamento cromatico mi fai un complimentone!!
      tiè, te metto du par di cori <3 <3
      love u

      Elimina
  4. lo sai che io ancora oggi tolgo le estremità???... :-)
    Comunque mai fatta una confettura di banana...e credo che dovrò rimediare e mi è venuta anche un' idea per una ricettina......! Bravissima come sempre, baci

    RispondiElimina
  5. ...di confetture ne ho mangiate a go go...ma con le banane mai...io sono comunque quella che la mangia matura e con il pane....dopo aver eliminato le due estremita....e la sbuccio al contrario...

    RispondiElimina
  6. Ussignur è vero...e lo sai che lo faccio ancora senza rifletterci? E non solo l'ho inculcato anche alle mie figlie!! E se vedo qualcuno che mangia imperterrito le estremità inizio a recitare un De profundis.. che non si sa mai...^_^
    Grande Monique..

    RispondiElimina
  7. Non ho un gran rapporto con le banane :) però la tua confettura e molto invitante..
    Lia

    RispondiElimina
  8. Ohhhh
    Eccheccavolo è così difficile capire cos'è davvero la marmellata??
    Comunque, polemiche a parte, questa delle punte della banana mi mancava (sono anni '80) e ora...c'ho l'ansia!!!
    Anche perché le adoro, le schiaffo ovunque e mi mancava solo questa confettura per volerne ancora di più!!

    RispondiElimina
  9. Conoscevo anche io quella "leggenda"!!! Però la tua marmellata, con o senza punte, la divorerei!!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  10. ahahahaha io l'ho sempre tagliata senza saperne il motivo e anche i miei figli lo faranno tra dieci anni pensando soltanto di avere una mamma pazza o peggio superstiziosa!
    ma quante cose si scoprono qui?
    anche e soprattutto che con una banana si può fare perfino la confettura ;)
    baci bellissima

    RispondiElimina
  11. Mai saputa questa storia delle punte della banana, però mi ha fatto davvero ridere.
    Già, ora con internet queste bufale non dovrebbero più diffondersi...magari! Sai quante ca___ate vanno ancora in giro?! :(


    Marco di una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  12. Deliziosa come te!!
    Un bacio cara

    RispondiElimina
  13. Oh mamma io taglio le punte solo perchè mi fanno impressione quei puntini neri. Mica lo sapevo della paresi. Me la sarei sicuramente beccata. Bella Monique mia.

    RispondiElimina
  14. Grazie per il godibilissimo racconto. Questa me la faccio, deve essere di una bontà "indescrivibile",
    grazie, Daniela

    RispondiElimina
  15. Sei sempre la migliore Monique, mi fai morire dal ridere !!
    Complimenti per tutto, ricette, umorismo, foto...
    Ciao !

    RispondiElimina
  16. Stessi anni e stessa rimozione di punte che continua anche oggi, in tempi non sospetti... Dev'essere il potere dell'imprinting, che dici? Però anche a me piace un sacco il gusto e dopo vari viaggi africani a menù monotematico ho capito che se ne può mangiare tranquillamente più di metà. Un abbraccio,
    V.

    RispondiElimina
  17. Naaaaa, non ci posso credere! La voglio!

    RispondiElimina

APPREZZO consigli, critiche, opinioni, domande, nuove amicizie e semplici saluti.
Visto che non guadagno a commento, sarei molto più felice averne pochi e sinceri che tanti ma ad cazzum.

I commenti ANONIMI NON FIRMATI saranno cancellati.

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig