giovedì 31 ottobre 2013

Carbonara Maki


Sì lo so, non mi dite nulla ok?
Se ho fatto tutto sto lavoro è perché volevo concorrere al contest della mia amica Vaty

Mia mamma mi diceva "Chi non ha testa ha gambe".
George diceva "No Martini, no party". 
Io dico "no concentrazione, no contest". 
Per il contest ci volevano due o più ingredienti appartenenti a tradizioni diverse, tipo spaghetti di soya con pesto alla genovese o cheesecake con mozzarella di bufala. Io ho unito due culture ma mantenendo ingredienti nostrani (o vostrani, visto che io sono in Svizzera), e quindi temo di essere andata fuori tema.

Che poi, andare fuori tema è una mia specialità: alle medie facevo i temi su Leopardi, sul crollo del muro di Berlino e sugli ideali dei giovani. Vedevo i professori leggere il mio tema, ridendo. Poi me lo consegnavano con un 4 dicendo:
 - "E' stato uno spasso, mi sono divertito un sacco, ma sei fuori tema..."
Dopo 20 anni la storia si ripete: rischio di essere una  ricetta fuori concorso.
In un primo momento ho pensato di barare e dire che la ricotta era di muflone thailandese e la pancetta di panda selvatico. In un secondo momento volevo cestinare tutto, nel terzo ho deciso di tornare dal professore e spaccargli due denti. Che non c'entra niente, è fuori tema, ma con la scusa mi son tolta un sassolino. 

Cara Vaty, a volte si dice che basta il pensiero. 
Questo è il mio pensiero per il tuo bel contest, in più ti ci aggiungo un paio di incisivi di valore inestimabile...


Aggiornamento: Vaty mi ha appena detto che il suo contest è aperto a qualsiasi tipo di ricetta basta che sia contaminata e che quindi la mia è stata accettata tra le partecipanti. Applauso, grazie.



Un grazie allo chef Thierry Marx

70 spaghetti n. 7 (non 70 g ma 70 spaghetti)
120 g ricotta vaccina
7 fette di pancetta stesa tagliata fine
2 cucchiai grana grattugiato
olio sale pepe 
timo
1 tuorlo

Idea ispirata ad una ricetta di Thierry Marx


Stendere le fette di pancetta sulla carta forno e infornare a 180° per qualche minuto fino a che sono croccanti. Metterle su carta assorbente e ridurne 5 in pezzetti. Con la forchetta, lavorare brevemente la ricotta unendo il grana, poco sale, pepe e la pancetta.
Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata. Scolarli, separarli e stenderli uno accanto all'altro su uno stuoino per maki (1). Stendere sopra la pellicola per poterli schiacciare e accostare bene, in modo che non ci siano fessure.(2) Togliere delicatamente la pellicola e pareggiare le estremità (3). Dividere in due e adagiare in ogni parte il ripieno di ricotta (4). Arrotolare con l'aiuto dello stuoino (5). Tagliare le estremità e poi in 4 maki ciascuno (mi sono venuti maki larghi 14 spaghetti). Spennellare con il tuorlo leggermente battuto. Decorare con le altre 2 fette di pancetta ridotte a pezzetti e con il timo. Completare con una generosa macinata di pepe nero.

Con questa ricetta parteciperò al contest di Vaty












SHARE:

34 commenti

  1. Chapeau Monique!!
    E avresti spaccato, se non avessi toppato il tema ovviamente!!!!
    Sono bellissimi!

    RispondiElimina
  2. ma dove hai toppato? E' tutto italiano? un piatto contaminato dalla fantasia sfrenata, mettiamola così A me piace da matti!!!

    RispondiElimina
  3. 'mmazza..ma questo e' un' hara kiri vero e proprio!!molto high tech,non mi sfiora neanche lontanamente l'idea di copiartela,se capitasse mi devono ricoverare sicuramente,va la' Monique partecipa al mio di contest,che mi piacerebbe proprio!
    alla prossima!
    simona

    RispondiElimina
  4. Spassosissimo il tuo post :) mi hai regalato un sorriso, e credimi, ne avevo davvero bisogno, perché quella di oggi, a dispetto delle premesse che erano ottime, si è rivelata una giornata di m...a ! La ricetta e' bellissima ! Complimenti davvero per l'intuizione e l'originalità :) buona serata Monique

    RispondiElimina
  5. Ricetta intrigante, sei sempre avanti :-) mi hai fatto venire una fame!

    RispondiElimina
  6. Ma questa è pura genialità! Brava! :D

    RispondiElimina
  7. Sarà anche fuori tema ma è bellissima, vedrai quanti ti rubano l'idea, buona giornata,
    daniela

    RispondiElimina
  8. Per me potresti vincere il contest solo per la genialità e lo sbattimento ^_^
    Unico appunto: 70 spaghetti numero 7 non me li dividi per 7????? Naaaaaaaaaaaaaa ; )

    RispondiElimina
  9. ahahahahah
    non lo so se ho la pazienza di riprodurre questa ricetta.. intanto la archivio nel cassetto delle idee e vado a studiarmi il pane al burro e salvia!
    Certo però.. quando vai fuori tema e quando dai la risposta sbagliata.... un pò di attenzione in più, ragazza :P
    Buona festa di Ognissanti, cara!

    RispondiElimina
  10. Bella ricetta ma sopra tutto stupenda esecuzione. Bravissima. Buona giornata.
    PS. La pazienza per riprodurre mmmmmmm comunque la salvo non si sa mai....in um momento di pazzia.....ciaooo

    RispondiElimina
  11. Sei geniale tesoro cos' altro aggiungere...ma le pensi di notte queste idee cosi originali:D??!!
    Invidio la tua creatività :D.....Sei un mitooooooo!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  12. .. Quasi volevo barare dicebdo "ricotta era di muflone thailandese e la pancetta di panda selvatico".. Siamo qui col pittore che stiamo ridendo come ... quei tuoi professori!!
    Sei un mito! E anche fuori tema credo tu abbia vinto lo stesso !!!
    Questo maki sono troppo forti! Io manco con il riso li faccio così precisi! Una ideona davvero.
    Peccato per il fuori tema, peccato.
    La ragazza e' intelligente .. Ma non si applica "in tema";)
    A te oggi il premio di blogger più simpatica del web.
    Ti adoro lo sai. <3
    Grazie lo stesso monique.

    RispondiElimina
  13. Questo piatto è arte di una precisione unica e poi bellissimi, per me il contest l'hai vinto per l'originalità e bellezza del piatto. Il tuo estro artistico si vede e si sente.
    Baci Monique

    RispondiElimina
  14. Monique, lo penso davvero,per me hai già vinto! WOW che precisione gli spaghetti! :-)

    RispondiElimina
  15. ...e come il tuo piatto è stupendo!!!!!

    RispondiElimina
  16. che lavorone!!! E che risultato meraviglioso.... da mangiare in un sol boccone!

    RispondiElimina
  17. idea geniale e favolosa come hanno già detto copio!! nn so se sarò in grado di ripeterla ma ci provo!! ciao da claudette

    RispondiElimina
  18. Tema o non tema il voto e' 10 e lode bravissima bella ricetta fatta alla perfezione !!!
    Un caro saluto ^_^

    RispondiElimina
  19. Accidenti che originale servita così la carbonara! tanto lavoro per un risultato a dir poco scenografico! Davvero bravissima!
    baci baci

    RispondiElimina
  20. Monique, per me hai vinto!
    Non c'è storia!
    Un bacio,
    Cri

    RispondiElimina
  21. É la prima volta che entrò nel tuo blog e questa é la prima ricetta che ho letto. Mi hai fatto si può dire??? scompis..are dalle risate... Sicuramente a te non farà piacere, però ti giuro che é veramente troppo bello!!! Complimenti poi per l'idea

    RispondiElimina
  22. No Monique io con te non ce la faccio...la pancetta di panda selvatico e sono morta dalle risate...hai certamente vinto nella categoria ricette fuori tema!!!!! Esecuzione perfetta e idea che solo tu potevi avere! E ci credo che i professori se la spassavano nel leggere i tuoi temi!!! Ahahahah sei un mito!!!

    RispondiElimina
  23. Mi hai fatto morire dalle risate...
    Unisci bravura in cucina ad una simpatia eccezionale!

    RispondiElimina
  24. Mi hai fatto morire dalle risate...
    Unisci bravura in cucina ad una simpatia eccezionale!

    RispondiElimina
  25. Bellissima questa idea, complimenti!!!

    RispondiElimina
  26. Ma si... cosa ci vorrà mai ad arrotolare perfettamente 70 spaghetti ripieni di una morbida cremina che scappa da tutte le parti!!!
    Uno scherzo!!!
    Tu sei veramente fuori di melone... :P
    Mi faccio noia da sola a forza di scriverti sempre "complimenti", ma che dire? Sei un genio? :)))

    Fantastica idea, la tua creatività non ha limiti.

    Vincitrice, fuori gara, del contest. Sicuro! :)

    RispondiElimina
  27. Applauso a te!!! Mo se vinci, crederanno che abbiamo parlato di fuori concorso per pubblicità ;-)) Ahahah! Grande! Grazie tesoro! Domani inserisco la ricetta, oggi spesa. Vado a prendermi qualche ingrediente contaminanda..

    RispondiElimina
  28. un'idea strabiliante, sei geniale Monique, applauso sì che te lo meriti, i pensieri e le idee folli sono quelle che preferisco. ok 70 spaghetti non 70 g:) mi fai morì. baciotti mony***

    RispondiElimina
  29. spettacolo!rifarò il tuo piatto in versione vegana.bellissima idea la tua

    RispondiElimina
  30. Monique, il risultato è talmente bello che ti si potrebbe perdonare ogni cosa!! E comunque quella ricotta mi sembra proprio di muflone thailandese!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha si!! ;-))) io ho riso per mezz'ora a quella battuta!!

      Elimina
  31. Dire che è una ricetta spettacolare ed originale (oltre che contaminata!) è poco!!
    Questi maki sono belli da sembrare finti...

    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  32. Bellissima ricetta e veramente originale, quindi giustamente arrivata in finale! In bocca al lupo

    RispondiElimina

APPREZZO consigli, critiche, opinioni, domande, nuove amicizie e semplici saluti.
Visto che non guadagno a commento, sarei molto più felice averne pochi e sinceri che tanti ma ad cazzum.

I commenti ANONIMI NON FIRMATI saranno cancellati.

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig