martedì 26 agosto 2014

Coconut Bonbons


 Non ho capito perché ogni volta che nomino il latte condensato, la gente rabbrividisce o storce il naso. 
Si tratta di latte portato ad ebollizione, poi addensato a 40/60° dove perde il 60% della sua umidità e poi viene zuccherato. Non viene ricotto (per questo conserva il colore bianco), non vengono aggiunti aromi o coloranti o oli vegetali. 
E' chiaro che non è consigliato ai diabetici, non è consigliato come piatto principale o come merenda quotidiana: è una bomba di calorie ma ci sono moltissime altre cose che dovrebbero fare più paura e che usiamo tutti i giorni.
Ok, non è l'alimento più salutare al mondo ma se vi metto accanto la Nutella, quale scegliete?
Scartando quelli che a questa domanda hanno risposto "io prendo tutte e due e me ne fotto", sicuramente tra gli oli di palma e un po' di latte concentrato, vince il secondo no?
E tra il dado di carne, la Simmenthal, la margarina e i Wurstel?
Vince sempre il latte concentrato.
E tra un guazzetto di cozze?
Ora non esageriamo eh, un guazzetto è sempre un guazzetto.
Sempre sia lodato.




Per i bonbons

125 g farina di cocco
4/6 cucchiai di latte concentrato
farina di cocco

Unite i due ingredienti e lavorate con le mani fino a formare un impasto appiccicoso ma lavorabile in palline che formerete con l'aiuto delle dita e dei palmi delle mani. Fatele rotolare nella farina di cocco e conservate in frigo un paio d'ore.
Servitele con un sorriso.

SHARE:

25 commenti

  1. :D ah beh allora io non faccio testo... perchè non rifiuterei nè uno, nè l'altra. E no, nemmeno il guazzetto!! Bellissimi, candidi e dolcissimi questi bonbons! :) Dov'è c'è il cocco... c'è casa <3 ;))

    RispondiElimina
  2. Io rifiuterei dado, simmentL e prenderei il latte concentrato e la nutella!
    Belli ed eleganti i tuoi bon bon....poi ti farò sapere il resto!

    RispondiElimina
  3. Io infatti non lo disegno..ma devo ancora provare a farlo con il mio latte senza lattosio! Nel frattempo mi rubo tutti i bon bon che vedo nella foto :-P Urca che boniiiiiiiiiii.. smack

    RispondiElimina
  4. io l'ho preparato in casa il latte condensato non vedo perchè non è accettato,è dolce,semplice e buono,e i tuoi bonbon sono strepitosi,poichè sono sempre qui ti aggiungo ai blog che seguo così ti vedo sicuramente quando hai una nuova ricetta,alla prossima allora

    RispondiElimina
  5. Hai perfettamente ragione!!! Ma la mia Marta sta attentissima a leggere gli ingredienti di ciò che compriamo già confezionato...e l'olio di palma a casa nostra non entra nemmeno con le cannonate. Perciò niente nutella, che poi non ci piace nemmeno, semmai solo la crema della 'Venchi' . Ma 4/6 cucchiai di latte concentrato quello si che si può. E dai che li facciamo questi golosissimi bonbons :-)

    RispondiElimina
  6. io non rifiuto nulla, tutto cio' che mi sembra piu' che commestibile va bene per me soprattutto se rende migliori i piatti!!!!ottimi, da mangiare uno dopo l'altro!!!!baci Sabry

    RispondiElimina
  7. hahhhaahah e poi è buonissimo il latte condensato! Una manna dal cielo per fare dolci veloci e golosi come i tuoi!

    RispondiElimina
  8. A me piace il latte condensato quindi non comprendo questo storcere il naso!!
    I biscottini poi devono essere di una bontà .....
    Bravissima come sempre!!
    Un caro abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  9. A me piace il latte condensato, sono cresciuta a Nutella e pane .....li amo tutti e due !!! le cozze quelle meno ho fatto indigestione da piccola e ora non le mangio per niente le cucino si , mi piace il loro profumo .
    Ok non divaghiamo .... questi dolcini come le ciglige uno tira l'altro.

    RispondiElimina
  10. Falla finita con ste ricette difficili, se no non ti seguo più. C'è un limite a tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Son la mia specialità: senza chiuderei il blog (ancora??!! nuoooo)

      Elimina
  11. io non so cosa darei per leggere un tuo post ogni 2 ore...quanto riderei, avrei meno rughe di sicuro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni 2 ore mi resta un po' difficile ma come si dice...stay tuned:-)

      Elimina
  12. Io uso il latte condensato, anzi ho proprio in casa una lattina che aspetta di essere utilizzata, questi bonbon sono tanto semplici quanto golosi... brava!!!
    Buona serata...

    RispondiElimina
  13. Sto qui a chiedermi: come avrà fatto? Avrà usato i pannelli? E che iso? E diaframma? E tempo di scatto? Aaha insomma la foto mi ha colpito tantissimo, stupenda! Questi bonbons sembrano pericolosissimi! Di quelli che dici "solo un paio" e poi, con un flash forward, ti ritrovi con le dita e le labbra imbrattate e scopri che il contenitore è stranamente vuoto :/ Ah e poi mica è da tutti creare ricette particolari e buonissime con pochi ingredienti e poche mosse :)

    RispondiElimina
  14. Hai perfettamente ragione, non bisogna demonizzare nessun ingrediente! Se dosato nella giusta misura ogni cosa può farci bene, se non alla linea, almeno all'umore ^_^ e ti confesso che questi bon bon a me hanno strappato un sorriso :-D

    RispondiElimina
  15. Penso che la gente storca il naso nei confronti del latte condensato, perchè generalmente si trova solo quello marcato Nestlè, che è un'azienda a dir poco, poco etica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son d'accordo. Vi invio a tutte il nostro, fatto in SVizzera con latte svizzero:-)

      Elimina
  16. oh senti io mi ricordo la merenda che facevo da piccola pane, latte condensato e zucchero!, basta non esagerare poi tutto va bene!

    RispondiElimina
  17. Io adoro il latte condensato zuccherato ma proprio perchè è troppo dolce non posso ma lo mangiavo a cucchiaiate tantiiiii anni fa. Buoni questi dolcetti grazie e buona giornata

    RispondiElimina
  18. Io opto per il guazzetto di cozze, con tanto pane (per la scarpetta)... Finendo il pasto con uno dei tuoi meravigliosi bonbons!

    RispondiElimina
  19. Eh eh, la penso come te! Il latte condensato non è peggio della nutella, della maionese, dello strutto, della margarina... tutti ingredienti che andrebbero usati poco, ma demonizzarli sarebbe assurdo! Tutto dipende dalla misura e dalla frequenza con cui si consumano :-) E questi bonbons sono bellissimi e buonissimi!

    RispondiElimina
  20. Bello soprattutto il modo in cui servirli... Con un sorriso!!

    RispondiElimina
  21. Ma si possono mangiare intinti nella nutella?

    RispondiElimina
  22. E vabbè io mi metto nella schiera di chi dice Me ne fotto e li prendo entrambi, assieme pure se è il caso. Per cui ben venga il latte condensato e questi bon bon al cocco troppo belli e veloci pure da fare :D Il sorriso nascerà spontaneo dopo il primo bon bon :)

    RispondiElimina

APPREZZO consigli, critiche, opinioni, domande, nuove amicizie e semplici saluti.
Visto che non guadagno a commento, sarei molto più felice averne pochi e sinceri che tanti ma ad cazzum.

I commenti ANONIMI NON FIRMATI saranno cancellati.

Printfriendly

© MIEL & RICOTTA. All rights reserved.
BLOGGER TEMPLATE DESIGNED BY pipdig